Prada

CVAJ6bm7Quella di Prada è una storia imprenditoriale di successo, che acquista ancora più valore nel momento in cui si evidenzia il suo carattere femminile. Infatti, è stata proprio una donna, Luisa Prada, a raccogliere i frutti seminati da suo padre Mario, continuando il suo operato. Alla morte di Mario Prada infatti nessuno dei suoi figli maschi aveva intenzione di prendere in mano l’attività, sebbene già prestigiosa, così Luisa divenne di fatto la nuova anima dell’azienda. A lei succedette Miuccia, di cui parleremo qui di seguito.

La storia di Prada

La storia del marchio Prada nasce nel 1913, anno in cui i fratelli Mario e Martino Prada, aprirono un negozio di borse, cuoio, accessori e prodotti di lusso nientemeno che all’interno della galleria Vittorio Emanuele II a Milano, la famosa galleria che parte da Piazza Duomo. In pratica, nel punto che diventerà il centro del mondo della moda, senza retorica. Il negozio ebbe così tanto successo che divenne presto il punto di riferimento del settore per gli aristocratici e l’alta borghesia di tutta Europa.

La rivoluzione di Miuccia

Alla morte di Mario, nel 1953, quindi succedette Luisa. Tuttavia, le attività non avevano più lo slancio di un tempo. Nel frattempo, nell’attività dell’azienda aveva fatto il suo ingresso Miuccia Prada, figlia di Luisa. Un’altra donna, quindi, che oltre alla passione e alla buona volontà, aggiunse spirito imprenditoriale e lunga visione. Il suo accordo con l’imprenditore Patrizio Bertelli consentì all’azienda di muoversi liberamente e ad ampio raggio, con l’apertura di negozi di alta qualità e in punti strategici in tutto il mondo e ampliando le sue attività di marketing con grandi sponsorizzazioni (tra cui la celebre barca a vela Luna Rossa) ed eventi in tutto il mondo. Il risultato è stato quello di portare il giro di affari dell’azienda da 450.000 dollari nel 1978 a 450 milioni di dollari circa negli ultimi anni. Nel 1988 Miuccia Prada ha fondato Miu Miu, con l’obbiettivo di distribuire capi femminili più moderni e soprattutto sperimentali.

L’apporto di Prada alla moda italiana

Prada è ormai diventato un sinonimo di accessorio femminile. Quando si pensa ad una borsa, l’associazione mentale a “borsa Prada” è praticamente automatico. Anche chi non possiede una borsa Prada sa che si tratta comunque di un punto di riferimento nel settore, in cui primeggia nonostante gli alti costi dei prodotti, grazie anche a tutte le celebrità che dichiarano di vestire Prada, oltre alle modelle che negli anno hanno sfilato per questo marchio della moda italiana di maggiore tendenza.